Intervista a Giovanna: essere guida turistica oggi

Di |2021-03-26T21:22:00+00:00Agosto 6th, 2020|Categorie: Pensieri|Tag: , , , |

"Ma lei è una guida turistica vera?” Giovanna si chiude a riccio, intimidita e un po' offesa da questa domanda scomoda. Controlla di essersi tolta gli anelli più vistosi e sfodera il suo miglior sorriso (assieme al tesserino). "Certo, sono una guida turistica abilitata." "Pensavo che fosse un'attrice!" Perché non serve aspettare che risponda alle

Pushkar e Ajmer: quanti caratteri ha l’India?

Di |2021-03-26T21:24:01+00:00Aprile 26th, 2020|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: , |

Poi succede che il tuo viaggio in India ti porti verso un "uno-due" veloce di mete, e ne esce una di quelle situazioni dove mille dettagli e diecimila sfumature stimolano riflessioni sull'umanità e generano punti di domanda... ma poi ci sono ancora un milione almeno di cose da vedere, guardare, provare a dirsi Perché

Accetta e ti succederanno cose belle

Di |2021-03-26T21:24:35+00:00Marzo 26th, 2020|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: , , |

Siamo bancomat che camminano. Siamo clienti in potenza, aspettiamo giusto di essere trasformati, aspettiamo che qualcuno ci conduca con affabulazione nel posto giusto, ci proponga il prodotto giusto. Un sari, una pashmina, un completo da uomo fatto su misura, un anello con zaffiro, dell'argenteria: noi non sappiamo quale sia, il prodotto giusto, ma il

Burkina Faso: Della Fine Concettuale del Mondo

Di |2021-03-31T20:21:33+00:00Dicembre 29th, 2019|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: , |

Burkina Faso, 2001 Ero imbarazzato – bloccato, in realtà. Mi parlavano, i due tizi della capitale, in un francese anche chiaro: ma io realizzavo che il mio, invece, non era più funzionale, né sarebbe stato così facilmente riattivabile; lo speravo meno rouillé, arrugginito, ecco. Piena notte, a Ouagadougou, e nel buio da qualche parte

Tutti i (sei) sensi dell’India

Di |2021-03-26T21:25:29+00:00Dicembre 23rd, 2019|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: , , |

Arriviamo a Nuova Delhi che è notte fonda. Forse ancora non sappiamo cosa aspettarci, ma dai finestrini del taxi già inizia il nostro viaggio di tre settimane alla scoperta dell'India. 1. Vista La nostra auto, ovviamente della Tata Motors, è sgangherata, ammaccata e con la plancia che si scolla. L'India inizia a scorrere sotto

Torna in cima