Circa Davide Z

Mi piace cercare collegamenti invisibili tra cose così lontane da sembrar di appartenere a mondi diversi. Mi piace immergermi in quel silenzio carico di suoni che è solo della Natura. Mi piace tontonare le parole finché non mi suonano vere.

Malga Stia e Forcella Stia: mucche e marmotte in Val Gares

Di |2021-07-14T21:52:08+00:00Luglio 15th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , |

Abbiamo esplorato la Val Gares in lungo e in largo (c'è il resoconto con il quale puoi seguire le nostre tracce): l'abbiamo adorata, anche per il mix di facili passeggiate e trekking impegnativi. La salita a Malga Stia appartiene di diritto alla prima categoria, ma può essere facilmente allungata fino a Forcella Stia per entrare

Val Gares: cosa fare nel cuore verde dell’Agordino

Di |2021-07-12T13:31:59+00:00Luglio 13th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , , |

Ci si arriva dalla Valle del Biois, ma è la porta per le Pale di San Martino. È amatissima, rilassante, appartata. È amata da chi cerca la buona cucina, e da chi cerca una roccia perfetta per essere scalata. La Val Gares in Agordino è un paradiso di boschi e prati, cavalli al pascolo e

Anello dell’Auta: il lato selvaggio dell’Agordino

Di |2021-07-16T09:17:04+00:00Luglio 6th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , , , |

Le abbiamo viste per un mese di fila dalla finestra della nostra casa di montanari digitali. Le abbiamo desiderate: le loro forme bellissime, le palettone di roccia che si spingono alte sopra i boschi. Infine, una giornata di meteo perfetto di ha dato il via libera per il giro completo delle Cime d'Auta: tre cime

Lach dei Negher da Sottoguda: lo scrigno dell’Auta

Di |2021-07-04T17:00:46+00:00Luglio 4th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , |

Un bellissimo sole illumina la Val Pettorina: è un po' tardi per iniziare a camminare, ma non ci lasciamo intimorire. Abbiamo intenzione di raggiungere il Lach dei Negher (o Lech dei Giai), adagiato come in uno scrigno al di là della Catena dell'Auta - quelle che abbiamo visto ogni giorno durante il nostro mese da

Salita allo Zimon de Terne, il belvedere sulla Schiara

Di |2021-06-26T21:29:24+00:00Giugno 28th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , |

Ci sono delle cime che non puoi fare altro che salire... e scendere. Non le puoi concatenare con nient'altro, ed esplorarle al di fuori del sentiero è molto difficile: sono però un bell'allenamento, e offrono in genere degli ottimi panorami. Come lo Zimon de Terne: la sommità, definita "straordinariamente panoramica e suggestiva", si è guadagnata

Bivacco Col Mandro: la via per il Civetta

Di |2021-06-20T20:50:41+00:00Giugno 24th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , , |

A pochi passi da Alleghe, ai piedi del Civetta, in un punto panoramico di tutto rispetto, si staglia lo splendido Bivacco Col Mandro. Un luogo curatissimo, a molti passi dalla civiltà. Cosa trovi in questa salita al Bivacco Col Mandro Fatica Difficoltà tecnica Panorama Grigliate Due opzioni di salita

Trekking in Altopiano di Asiago: 10 percorsi che lasciano il segno

Di |2021-06-20T20:50:49+00:00Giugno 22nd, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , |

Se sei abituato ad associare l'Altopiano di Asiago a tranquille passeggiate tra malghe, atmosfera ferma nel tempo e scorpacciate dell'omonimo (e goloso) formaggio, sappi che sono qui per mostrarti un lato più avventuroso di questo territorio! Questo articolo ti offre un assaggio dei trekking più belli sull'Altopiano di Asiago. Una premessa prima di partire L'altopiano

Brendola: trekking ad anello sul sentiero 32 (?)

Di |2021-06-12T08:23:59+00:00Giugno 13th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , |

Un'escursione ad anello esplorativa, senza una vera e propria meta, nei dintorni di Brendola. Ancora Colli Berici, ma questa volta un versante a noi sconosciuto... o quasi. L'idea era quella di percorrere il sentiero 32 dei Colli Berici, il risultato? Te lo raccontiamo! Cosa troverai nel giro ad anello nei dintorni di Brendola: Fatica

Casera Le Mandre e Rifugio Sasso Bianco: l’anello

Di |2021-06-12T19:12:03+00:00Giugno 12th, 2021|Categorie: Montagna|Tag: , , , , , |

Ci sono montagne che ti chiamano, ti rifiutano, continuano a chiamarti. Per i grandi alpinisti sono cose tipo l'ottomila in invernale, la grande traversata, i concatenamenti infiniti. Per noi, in questo caso, è una coppia di piccoli bivacchi a media quota, alle pendici del Sasso Bianco, ai quali si accede da Costoia: il loro nome

Come si legge una carta topografica: le basi

Di |2021-06-10T09:22:06+00:00Giugno 9th, 2021|Categorie: Guide, Montagna|Tag: , |

Comandamento numero uno dell'andare in montagna: non uscire di casa senza una carta topografica. Mai. Se non sai come leggerla, ci pensa Davide!, che si mette la divisa del geografo e ti spiega i rudimenti della lettura. In questo modo saprai sempre come cavartela. Nota bene: questo breve corso non ti spiegherà come piegarla dopo

Torna in cima