Libri sull’Islanda: letteratura di luce, trekking, silenzi e leggende

La luce, la luce su tutto. L'Islanda è luce - o assenza di luce - e questa entra in tutto quello che è stato scritto da e sull'Isola. Non importa se la luminosità del cielo debba accompagnare le gozzoviglie alcoliche di un trent'enne, i pastori spersi nelle brughiere, o due padovani con zaini pesantissimi

Di |2021-04-10T07:17:35+00:00Aprile 9th, 2021|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: |

Il tempo di guardare le cose che evolvono (piano)

Sono seduto sulla panchetta fuori casa. Di fronte a me, oltre il paese, le montagne. Ho guardato per due mesi di fila, ogni giorno, la striscia bianca della pista da sci tagliare in verticale il bosco. Negli ultimi giorni il bianco si è come scollato, scoprendo una striscia parallela di verde bruciato, quasi giallo. Sopra

Di |2021-04-02T17:00:14+00:00Aprile 3rd, 2021|Categorie: Pensieri|Tag: , |

Nomade digitale e freelance: come trovare clienti

Come ha detto Silvia, il vero trucco è quello di giocare d'anticipo. Che è cosa buona e giusta sempre, ma tanto più se stai puntando all'ambita vita del nomade digitale. E se c'è un punto ben preciso nel quale conviene giocare d'anticipo, beh: quello è proprio la questione del lavoro. Ti diranno di risparmiare: hanno

Di |2021-04-01T20:11:36+00:00Marzo 14th, 2021|Categorie: Pensieri|Tag: , |

Come si diventa nomade digitale? I primi passi

Ciao, sono Silvia e sono una nomade digitale da 31 giorni.  Più che altro, al momento potrei dire di essere molto digitale e ben poco nomade.  E sì, forse 31 giorni non sono sufficienti per darsi il tono di chi già sa cos'è nella vita.  Eppure sono convinta che le storie non vadano (sempre)

Di |2021-04-01T20:12:27+00:00Febbraio 9th, 2021|Categorie: Pensieri|Tag: |

Vivere in UK dopo Brexit: ostacoli e opportunità

Alzi la mano chi non ha mai sognato di vivere all’estero. Un posto del quale ci siamo innamorati per il cibo, l'aria easy che si respira, le possibilità di carriera, l’ambiente cosmopolita o… di quel bel ragazzo alla fermata del tram. Eppure. Eppure quante volte ci siamo bloccati di fronte a quella fatidica domanda: parto

Di |2021-03-26T21:19:41+00:00Gennaio 22nd, 2021|Categorie: Pensieri|Tag: , , |

Vegani di tutto il mondo, viaggiate!

Il tema del veganesimo incendia le tavole e riscalda gli animi ormai da decenni. Le scelte alimentari, come quelle politiche e religiose, andrebbero tenute nascoste. Non è cosa da bene parlarne nei salotti (a meno che non siano in linea con i trend di moda al momento). Ma soprattutto mai, mai, mai parlarne con chi

Di |2021-03-26T21:19:56+00:00Gennaio 16th, 2021|Categorie: Pensieri|Tag: , |

Intervista a Giovanna: essere guida turistica oggi

"Ma lei è una guida turistica vera?” Giovanna si chiude a riccio, intimidita e un po' offesa da questa domanda scomoda. Controlla di essersi tolta gli anelli più vistosi e sfodera il suo miglior sorriso (assieme al tesserino). "Certo, sono una guida turistica abilitata." "Pensavo che fosse un'attrice!" Perché non serve aspettare che risponda alle

Di |2021-03-26T21:22:00+00:00Agosto 6th, 2020|Categorie: Pensieri|Tag: , , , |

Pushkar e Ajmer: quanti caratteri ha l’India?

Poi succede che il tuo viaggio in India ti porti verso un "uno-due" veloce di mete, e ne esce una di quelle situazioni dove mille dettagli e diecimila sfumature stimolano riflessioni sull'umanità e generano punti di domanda... ma poi ci sono ancora un milione almeno di cose da vedere, guardare, provare a dirsi Perché

Di |2021-03-26T21:24:01+00:00Aprile 26th, 2020|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: , |

Accetta e ti succederanno cose belle

Siamo bancomat che camminano. Siamo clienti in potenza, aspettiamo giusto di essere trasformati, aspettiamo che qualcuno ci conduca con affabulazione nel posto giusto, ci proponga il prodotto giusto. Un sari, una pashmina, un completo da uomo fatto su misura, un anello con zaffiro, dell'argenteria: noi non sappiamo quale sia, il prodotto giusto, ma il

Di |2021-03-26T21:24:35+00:00Marzo 26th, 2020|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: , , |

Burkina Faso: Della Fine Concettuale del Mondo

Burkina Faso, 2001 Ero imbarazzato – bloccato, in realtà. Mi parlavano, i due tizi della capitale, in un francese anche chiaro: ma io realizzavo che il mio, invece, non era più funzionale, né sarebbe stato così facilmente riattivabile; lo speravo meno rouillé, arrugginito, ecco. Piena notte, a Ouagadougou, e nel buio da qualche parte

Di |2021-03-31T20:21:33+00:00Dicembre 29th, 2019|Categorie: Pensieri, Viaggi|Tag: , |
Torna in cima